Focus sul cliente o focus sul reclutamento | Qual’è il migliore?

Focus sul cliente o focus sul reclutamento |  Qual’è il migliore?

Focus sul cliente o focus sul reclutamento | Qual’è il migliore?


 

Quando la maggior parte delle persone si unisce a una società di Network Marketing, la loro attenzione è quasi istantaneamente su ‘chi posso iscrivere’ , giusto?
Quindi si è sviluppata fortemente questa visione di far crescere il team di distributori e, in qualche modo, i clienti sono esclusi dall’equazione.

Un approccio incentrato sul cliente crea longevità e sostenibilità.

 

L’attenzione al cliente crea attività a lungo termine

Se dovessi indovinare, quante società di network marketing esistono solo in Italia? Pensi che sarebbere più di 200?
Negli Stati Uniti forse supereranno gli 800?
Alla gente piace questo modello di business. Inoltre, è un presupposto sicuro che la possibilità di lavorare da casa o di guadagnare un reddito extra attrae migliaia e migliaia di persone.

Ci sono alcuni ottimi blog su come distinguersi online creando post di curiosità e perché il branding te stesso è essenziale sui social media e, in questo post, voglio adattarlo all’attenzione al cliente e alla fidelizzazione dei clienti.

Come mai?

Perché sono il ‘sangue dei tuoi affari.

Capiamo che

  • maggiore è il gruppo Vendite
  • maggiore è il potenziale del TEAM

tuttavia, il fatturato dei distributori è molto superiore a quello dei clienti.

 

Desiderio o necessità del prodotto/servizio
rispetto all’opportunità finanziaria

In primo luogo, i clienti non sono finanziariamente premiati per l’utilizzo del prodotto o servizio, giusto? Certo, magari guadagnano alcuni prodotti gratuiti, ma nel complesso li usano perché li amano.
Acquistano da te perché gli piaci e stai risolvendo un loro bisogno.

Considerando che, quando i distributori “si uniscono” alla tua attività, i prodotti sono attraenti (o lo si spera!) e il motivo è generalmente guidato dal punto di vista finanziario, l’opportunittà di un guadagno.

Questa non è una brutta cosa.

È una cosa grandiosa. Tuttavia, riconosci che la motivazione è diversa.



Molti di voi vendono prodotti che chiunque può utilizzare. Prodotti come; dentifricio o caffè, integratori dimagranti o candele, bevande energetiche o cosmetici. Noterai che una cosa che hanno in comune  è che sono praticamente per chiunque.

Se sei come me, quando trovi un prodotto che ami, continui ad acquistarlo.

Ancora e ancora.

Giusto?

In altre parole, il prodotto è prezioso per te come primo cliente.

Quando stiamo reclutando, ci impegnamo a spiegare e qualcuno si unisce in affari in base all’opportunità finanziaria, piano marketing, ma  cosa succede quando non guadagna il reddito che pensava di ottenere?
E se, dopo alcuni mesi di ‘Lavoro‘ decidono che è ‘troppo impegnativo’?
Oppure ‘non hanno più tempo da dedicare, quindi hanno smesso con una qualsiasi scusa .

Una statistica scioccante è che il ciclo di vita della maggior parte dei distributori è di 89 giorni prima che gettino la spugna. Sebbene non disponiamo di statistiche esatte sul ciclo di vita del cliente, potremmo stimare che sarebbe almeno 3 volte superiore (o molto di più).

Eppure, c’è un’abbondante attenzione al reclutamento di nuovi collaboratori interessati a guadagnare nel nostro settore.

Per questo credo fortemente nel modello del Cliente.

NON cercare di trasformare subito i clienti in distributori!

Crediamo che i clienti siano i migliori distributori. Tuttavia, hai mai avuto una situazione in cui qualcuno ha chiesto informazioni sui tuoi prodotti e improvvisamente sei entrato in una presentazione sul lato commerciale delle cose?

Spesso capita che così non hanno comprato da te come clienti, né si sono uniti a te come collaboratori.
Devi incontrare le persone per dove sono e perchè sono li. Tienilo come punto focale quando stabilisci nuove connessioni e rispondi a domande relative al prodotto.

La maggior parte dei piani di compensazione là fuori … paga una discreta quantità di commissione sui clienti – tienilo a mente.

Esempio
Conosci Maria: un tuo nuovo contatto.

Ti ha contattato per l’azienda di caffè che stai promuovendo.

E ha guardato alcuni dei tuoi post e, più recentemente, si è sintonizzata sui tuoi video live di Facebook. Di conseguenza, ha deciso di acquistare il tuo intero pacchetto di caffè. Inclusi un paio di integratori e una tazza .

Naturalmente, la ringrazi.

E, per esperienza personale, sai che i prodotti funzionano meglio con un montalatte, quindi strategicamente gliene invii uno per posta circa 20 giorni dopo con un biglietto di ringraziamento.
I prodotti sono buoni e conquistano Maria che continua a usarli quotidianamente.

Riceve il tuo piccolo segno di apprezzamento arrivato per posta ed inizia a parlare a tutti i suoi amici dei prodotti e di quanto sia eccezionale il TUO servizio clienti!



È anche probabile che la sua felicità la porti a fare uno spontaneo post sui social media al riguardo.

Maria ha quindi apprezzato i prodotti e te come distributore, semplicemente perché l’hai fatta sentire apprezzata.

Ora, è probabile che noti che questo post che ha scritto per te si è trasformato in un lungo elenco di persone che si informano su come possono ricevere questi prodotti.

 

Maria può quindi fare una delle due cose:

  • Invia loro tutti i tuoi link, e BOOM; i clienti stanno arrivando per te
  • Chiede come può essere un distributore dei prodotti

Suona come una doppia vittoria, no?

Ora, cosa pensi sarebbe successo se avessi risposto da subito a Maria con la spiegazione dell’intero piano marketing del tuo Network , invece di darle il caffè che voleva?

Quante porte avresti chiuso?

L’attenzione al cliente – e un cliente felice – vanno molto più in là di quanto le persone credano.
Alcune persone non vogliono creare un business, ma vogliono i prodotti.

Rispettalo.

 

Non c’è fretta, se sei in questo lavoro pensando ad un lungo percorso e carriera,  troverai tantissime Maria in giro che ti stanno cercando.

Creare una cultura dei clienti nella tua attività aiuterà la tua attività a crescere e diventare un’attività sostenibile.

Lascia che la tua storia e l’esperienza con i prodotti facciano la “vendita” per te.
Fai del tuo meglio per non perderlo di vista.
Se non sei un venditore di mestiere, smetti di provare a esserlo!

Sii te stesso – Autenticamente te.

 

Aggiungi un commento0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" o continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie accetti il loro utilizzo.

Chiudi