Compressione delle commissioni di livello – dettagli e vantaggi

Compressione delle commissioni di livello – dettagli e vantaggi

Compressione delle commissioni di livello – dettagli e vantaggi



 

Nel mondo delle commissioni di livello, la compressione è probabilmente l’innovazione più significativa. Intorno dal 1985 circa, la compressione è diventata così prevalente che è raro vedere un’azienda che offre commissioni di livello senza compressione.

 

Che cos’è esattamente una commissione di livello?

Esiste una varietà di commissioni di livello come commissioni unilevel, abbinamento e generazione/leader. Una commissione di livello paga una percentuale su più livelli. Nel nostro esempio, un distributore acquista un prodotto per €100. Il piano di commissioni paga 3 livelli con il 5% su ogni livello.

Tuttavia, cosa succede quando qualcuno non è qualificato.
Senza compressione, il livello viene conteggiato e non pagato. Nel nostro esempio, se il livello 2 non era qualificato e non esiste alcuna compressione, l’importo della commissione non viene pagato a nessuno. L’azienda mantiene la commissione, chiamata rottura.

Prima di entrare troppo nella compressione, esistono due forme, la compressione del volume e la compressione del pagamento delle commissioni. La compressione del volume si verifica quando un distributore è qualificato per un grado su tre livelli di volume e uno di loro non ha volume, quindi il successivo distributore in linea con il volume conterà come 3° livello di volume.

In questo articolo tratteremo la compressione del pagamento delle commissioni.

 

Compressione della Commissione

La compressione è una tecnica che impedisce ai distributori inattivi o non qualificati di occupare un livello di pagamento.
Ad esempio, se sponsorizzo Maria e lei non si qualifica per guadagnare una commissione di livello, ricevo commissioni sui suoi distributori di primo livello come se li avessi sponsorizzati personalmente. Il processo si ripete finché non troviamo un distributore qualificato che occupi il secondo livello e così via .



La compressione risolve un paio di problemi. Mette più soldi nelle mani del distributore. Incoraggia i distributori a lavorare con le loro downline, anche con quei molti livelli di sponsorizzazione lungo la genealogia. Il programma di commissioni salta intorno ai loro distributori di downline inattivi o non qualificati. La compressione lascia questi distributori inattivi al loro posto e dà loro il tempo di costruire le loro organizzazioni.

Prima della compressione, le aziende rimuovevano il grado di un distributore o interrompevano del tutto la distribuzione se lui o lei era inattivo anche per un mese o due.
L’approccio senza compressione ha scoraggiato i distributori che lottano per costruire un’organizzazione. Oggi, la maggior parte delle aziende consente ai distributori mesi , in cui possono anche essere non attivi, senza togliere il loro grado o eliminarli. La compagnia non li paga per questo grado, ma non li punisce togliendogli il grado. Le aziende con questo tipo di sistema fanno riferimento a due ranghi, pin e paid.
Il pin rank registra il grado più alto che il distributore ha raggiunto.
Il paid rank registra il grado che il distributore si qualifica per essere pagato nel mese corrente.

 

Problema di rottura

Inoltre, la compressione risolve il problema della rottura.
Se un’azienda non comprime i distributori non qualificati, i distributori non qualificati accumulano commissioni. Dal momento che non si qualificano, la società trattiene i soldi della commissione. La rottura è la differenza tra ciò che il piano di commissioni di un’azienda può pagare e ciò che effettivamente paga. La maggior parte dei piani ha qualche rottura.

Il problema nel consentire la rottura è che se un’azienda sta attraversando un periodo di calo delle vendite, questo tipo di rottura aumenta come percentuale delle vendite. Quando ciò accade, i controlli dei distributori diminuiscono più velocemente delle vendite. È qualcosa che nessuna azienda vuole.

 

Compressione standard

Le regole di compressione standard indicano che tentiamo di pagare ogni livello del bonus una sola volta che un distributore si qualifica, quindi avanziamo al livello successivo.

I distributori nella upline che non si qualificano per il bonus vengono compressi, ma i distributori che si qualificano per il bonus, ma non per il livello, non vengono compressi.

Le regole della compressione standard dicono che un distributore si comprime se il distributore è inattivo o non qualificato. Un distributore attivo e qualificato, ma non idoneo per commissioni di quarto o quinto livello, non riceverà la commissione per quei livelli; diventa rottura.

 

Compressione dinamica

Il termine “compressione dinamica” può avere diversi significati.
In un’azienda che ha implementato la compressione dinamica, i dirigenti dell’azienda pensavano che significasse una cosa, il campo ne pensava un’altra e i programmatori pensavano un’altra cosa e la brochure descriveva qualcosa di completamente diverso. È stato in vigore per oltre un anno prima che i dirigenti dell’azienda si rendessero conto che i programmatori non l’avevano programmato come lo intendevano i dirigenti.



La compressione dinamica è una variazione della compressione. La compressione standard, in genere, non paga tutte le commissioni. Nella compressione standard, se un distributore si qualifica a un livello, ma abbiamo pagato quel livello, contiamo il livello e il motore di compensazione passa alla persona qualificata successiva. Nella compressione standard, ogni distributore qualificato conta come un livello. La compressione dinamica paga tutti i livelli di una commissione di livello.

La compressione dinamica controlla due aspetti di ciascun distributore a monte da una vendita, una qualifica e un grado. Iniziamo sempre con un distributore o un ordine del cliente e paghiamo quell’upline. Questo può sembrare arretrato. Tuttavia, per comprendere in modo accurato il pagamento delle commissioni, devi pagare dal basso (punto vendita) verso l’alto.

La compressione dinamica comprime non solo coloro che sono inattivi o non qualificati; comprime anche le persone che non si qualificano per un livello di commissione specifico ma sono attive. Se un distributore è qualificato, ma non qualificato per ricevere al livello 4, non conteremo il livello come pagato. In compressione dinamica, andremmo fino a quando non troviamo un distributore qualificato e con un rango che riceve il pagamento al 4° livello  e paga.

 

Vantaggio della compressione dinamica

Il vantaggio della compressione dinamica è che consente a un’azienda di pagare un leader ancora più in profondità nella downline. Lo svantaggio della compressione dinamica è che se è difficile qualificarsi per un livello, i distributori possono essere pagati a molti livelli perché poche persone nella loro downline sono qualificate. Il risultato è che un’azienda paga un sacco di soldi.

Un altro problema si verifica quando un giorno qualcuno al primo livello di un tale distributore si qualifica. Tutto quel reddito si sposta quindi al primo livello del distributore, causando un calo improvviso e drastico dei guadagni per quella persona.

 

In sintesi, si utilizza compressione del livello di commissione per aumentare i guadagni sul campo e per incoraggiare i distributori a lavorare con più persone nelle loro downline.

Aggiungi un commento0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" o continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie accetti il loro utilizzo.

Chiudi